.

ASS. LA FABBRICA DEI CORIANDOLI

SEDE
Via del Meril, 13
31029 Vittorio Veneto

TELEFONO
0438/555274

E-MAIL
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SITO INTERNET
http://www.parcofenderl.it/index.php/soci-e-progetto/soci/20-ass-la-fabbrica-dei-coriandoli

PRESIDENTE
Paola Perin

SCOPI DELL'ASSOCIAZIONE

L'Associazione, promossa dalla Consulta Culturale, raggruppa famiglie, giovani e anziani con l'obiettivo di fare comunità sostenendo il Progetto del Centro Culturale "Parco Fenderl" quale spazio/tempo in cui ritrovare il piacere di stare insieme e di promuovere ed organizzare momenti culturali, sportivi, sociali e ricreativi. La Fabbrica dei Coriandoli è nata nel 2008 per la volontà di un gruppo di famiglie di realizzare attività ricreative e di socializzazione per far vivere ai genitori e ai loro bambini il Parco e il Centro Culturale. Le “Fiabe a merenda”, una rassegna teatrale dedicata a bambini e ragazzi, le manifestazioni sportive, le giornate all’aria aperta, i corsi di danze popolari, il “Villaggio degli aquiloni”, la “Biblioteca del baratto” dotata di un migliaio di volumi di narrativa per ragazzi, i corsi di lettura animata per genitori e insegnanti (“Lettori affamati”) riuniscono ogni anno tantissime famiglie, divertendo e appassionando i più piccoli. Nel 2013 l'associazione ha iniziato una campagna di sensibilizzazione per far conoscere ai bambini la tragedia del Vajont, attraverso mostre fotografiche, conferenze, libri, spettacoli, testimonianze: un lungo ciclo di incontri che quest’anno ha portato all’intitolazione di una sala del Centro Culturale alle piccole vittime del disastro. Nel 2014 hanno realizzato una manifestazione sulla Palestina, e sul conflitto arabo-israeliano, intitolata “Diritti al centro”, durata una settimana, durante la quale sono state allestite delle mostre fotografiche (“Non piùmuri” e “i Bambini disegnano il conflitto”) alle quali hanno fatto seguito delle visite guidate per spiegare ai ragazzi delle scuole la situazione sulla Striscia di Gaza.

Un altro progetto tutt’ora in corso è il Baratto Culturale Donne, nato per creare occasioni di integrazione delle donne straniere che arrivate in Italia non hanno modo di relazionarsi col nuovo mondo che le circonda a causa delle difficoltà linguistiche e culturali che incontrano. Per loro vengono organizzate attività manuali, come corsi di cucina, ma anche musica, danze, escursioni sul territorio, momenti in cui raccontarsi, per imparare la lingua attraverso il loro vissuto, passato e quotidiano.

 

Nel 2014 è partito Tana Liberi Tutti, nato dal Circolo Auser con l’intento di realizzare attività di supporto per le famiglie con bambini. Oggi è un doposcuola-ludoteca gestito dai volontari dell’associazione, per aiutare le famiglie in difficoltà che non possono permettersi di pagare un servizio di sostegno per lo studio. Da quest’anno i volontari hanno coinvolto i genitori dei bambini per realizzare una “banca del tempo“: in cambio del servizio di doposcuola gratuito, le mamme una volta al mese vengono a dare una mano nel Centro Culturale. Gli incontri sono tutti i giovedì e durano 3 ore, metà delle quali sono dedicate allo studio, mentre le altre a laboratori manuali.

Per diventare membro dell’associazione e poter così partecipare a tutte le loro iniziative basta tesserarsi presso la sede dell’associazione nell’Area Fenderl, in via del Meril n.13 (ingresso da Via San Gottardo), Vittorio Veneto. La tessera ha un costo di 8 euro ed è valida per tutto l’anno.

Per rimanere informato sulle attività dell'Associazione mettiti in contatto con loro scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.